Login to SpazioD

Nuovi utenti

Se non sei ancora utente di SpazioD, registrati!
Registrati
Accedi con Google
Home tematica Forum Blog Il mio Blog
Cerca il Blog
                               mostra tutti i blogger attivi   mostra tutti i post
Torna alla home del blog
pubblicato da Administrator il 2012-09-26 08:12:42

A Torino questa settimana si parla di rete, comunicazione, condivisione, con moltissimi eventi in programma nell'ambito della Social Media Week. Noi siamo andate all'incontro intitolato Socialmom, mamme in rete: come la rete migliora la vita delle mamme. Il tema ci riguarda naturalmente molto da vicino, dal momento che la mission di SpazioD è proprio quella di semplificare la vita delle donne attraverso il web.

Gi argomenti affrontati sono stati moltissimi, a partire dalla presentazione del progetto Idee per Mamme, che ha coinvolto tante piccole associazioni no profit dando loro innanzitutto un contributo in termini di visibilità attraverso il sito.

Le mamme-blogger sono state le vere protagoniste dell'incontro: sempre più attive in rete, le giovani (ma non solo) mamme usano blog e social network in modo innovativo ed efficace per combattere la solitudine, condividere con altre il day by day della loro esperienza, e trovare conforto e consigli.

Per alcune, da passatempo la vita in rete si è trasformata in un impegno crescente, come hanno raccontata le ospiti dell'incontro. A cominciare dalla giornalista freelance Chiara Cecilia Santamaria - Machedavvero.blogspot.it - che si è buttata nella scrittura in rete durante la gravidanza, tre anni fa. “Sono stata una delle prime", dice: "all’epoca mi consideravano una nerd perché quasi nessuno conosceva i blog. Ora invece per molte mamme rappresentano una vetrina, e uno stimolo per migliorarsi".

Poi c'è Maria Cimarelli, che ha creato on line l'associazione http://www.workingmothersitaly.com, al fianco delle donne nell'avventura della conciliazione vita-lavoro. Altra storia quella di Cristiana Calilli, torinese, che, diventata mamma, ha prima lanciato il suo blog Centopercentomamma.blogspot.it poi ha lasciato il suo posto per dedicarsi all'e-commerce di prodotti artigianali per mamme e bambini realizzati in tutto il mondo: un successo, raggiunto però a costo di notevoli sacrifici. "Avviare un’attività in proprio”, confessa, “non è un divertimento ma comporta molti sforzi così come essere mamma e blogger… Dove trovare il tempo? Di notte. E solo se ci si appassiona si può trovare la forza di andare avanti".

Nell'incontro hanno fatto capolino anche i papà blogger, che sono ancora pochi e sono soprattutto papà separati, ma cominciano a usare il web in modo simile alle mamme. Federico Ghiglione ha raccontato la sua esperienza di Professione Papà.

C troviamo di fronte a una nuova generazione di coppie digitali? Non proprio, le coppie vecchio stile esistono ancora, ma uomini e donne si bilanciano sempre di più nell’affrontare i problemi familiari. E possono trovare supporto e conforto in una rete sempre più estesa si mamme e papà online.

blog comments powered by Disqus
▶ Archivio (58) ▼ Archivio (58)
▶ 2012 ▼ 2012
ULTIMI ISCRITTI
Sito patrocinato da
Fondazione Vodafone Donna Moderna