Warning: Illegal string offset 'file' in /home/micocci1/public_html/cake/libs/debugger.php on line 632

Warning: Illegal string offset 'line' in /home/micocci1/public_html/cake/libs/debugger.php on line 632
Warning (2): mysql_connect() [function.mysql-connect]: Headers and client library minor version mismatch. Headers:50554 Library:50637 [CORE/cake/libs/model/datasources/dbo/dbo_mysql.php, line 561]
Blog | SpazioD

Login to SpazioD

Nuovi utenti

Se non sei ancora utente di SpazioD, registrati!
Registrati
Accedi con Google
Home tematica Forum Blog Il mio Blog
Cerca il Blog
                               mostra tutti i blogger attivi   mostra tutti i post
pubblicato da Administrator il 2012-10-31 09:03:39

Su Wired di novembre, da oggi in edicola, si parla di maker, di nuovi creativi/creatori che fondono le tecniche artigiane con le nuove tecnologie digitali.

Ieri il sito della rivista anticipava il tema raccontando "Italiax10", un'iniziativa presentata al Festival della Scienza di Genova per dare visibilità ai talenti italiani: dieci artigiani tecno-digitali, perlopiù giovanissimi, che hanno dato vita a startup e aziende attraverso una soluzione scientifico-tecnologica dalle ricadute molto pratiche.

E tra tante buone idee, capacità tecnologiche e voglia di inventare troviamo (per fortuna) una giovane donna! “Eliana Venier, 35 anni, ha presentato a Genova Alienina, il suo brand di accessori che utilizza materiali riciclati. E che crea oggetti organici, basati sulle forme della natura. Dalle gomme delle auto alle corde da barca o da arrampicata, tutti i suoi prodotti sostenibili nascono sfruttando tecniche di lavorazione dimenticate”.

Siamo andate a vedere il suo sito, segnaliamo il suo lavoro perché è molto interessante. Un altro bell’esempio di creatività e spirito d’impresa al femminile. 

Post
pubblicato da Administrator il 2012-10-30 09:32:40

Consiglio di lettura! Ecco uno strumento utile (e gratuito) per chi vuole promuovere in rete le proprie idee o creazioni e le proprie attività imprenditoriali. Si chiama “Social Media Toolkit” (Hoepli) di Luca Conti, consulente in social media marketing e creatore del blog Pandemia (su Twitter @pandemia).

“Oggi”, scrive l’autore, “chiunque può diventare potenzialmente editore di se stesso e farsi conoscere da un pubblico ampio sapendo come rendere accessibili le proprie idee ai motori di ricerca e ai social media che de facto sono diventati le nuove piazze virtuali di incontro e scambio di idee”.

Il libro raccoglie estratti da 4 testi di social media marketing:

Trovare clienti con Google di Ale Agostini e Bruce Clay,

Web marketing per le PMI di Miriam Bertoli,

Fare business con Facebook di Luca Conti,

Le nuove professioni del Web di Giulio Xhaet.

Si può scaricare da Cubolibri e Ultimabooks in formato ePub e da Amazon in formato kindle.

Si tratta di uno strumento agile per imparare a usare al meglio i social media, migliorare i rapporti con i clienti, imparare ad ascoltare la rete.

Ed è un prodotto che mostra anche i grandi vantaggi della diffusione degli ebook: a basso costo (in questo caso gratis), facile da reperire, immediato da fruire.

Vi ricordiamo che proprio pensando a questi vantaggi abbiamo creato anche su SpazioD una sezione per i vostri ebook!

Buona lettura a tutte!

Post
pubblicato da Administrator il 2012-10-23 10:04:19

Domani saremo a Milano per partecipare alla premiazione del concorso Digit@lia for Talent promosso da Fondazione Italiana Accenture e Associazione Prospera. Poi vi diremo come è andata!

Ecco le 10 idee finaliste provenienti da diverse regioni d’Italia che si contendono, insieme a SpazioD,  il titolo di “vincitrice”:

Braille Cartridge – Access for everyone everywhere (Puglia)

Il progetto si pone l’obiettivo di realizzare una soluzione alternativa ed economica alla stampa in Braille in formato cartaceo.

DraculApp- Gestione mobile della richiesta e della raccolta di sangue: coordinamento e comunicazione (Piemonte)

Si tratta dell’unico progetto in finale proposto da un singolo. L’idea alla base è la gestione mobile della richiesta e della raccolta di sangue attraverso un’Applicazione gratuita per dispositivi cellulari iOs e Android per rispondere alle esigenze gestionali e comunicative della FIDAS, Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue, aderente al progetto.

MELT. Mobile Emergency Locator Transmitter (Lombardia)

Si tratta di un’applicazione per smartphone finalizzata alle emergenze, con messaggi che individuano automaticamente il network di comunicazione disponibile (rete cellulare, WiFi, satellite).

VISPA, “VIsuo-SPazialità Assistita”. Supporto all’apprendimento per persone con disabilità visive (Lombardia)

Il progetto prevede la creazione di un’apposita fondazione no profit rivolta alle persone con disabilità visive.

Mini-VREM (Mini-Virtual Reality Enhanced Mannequin) project  (Emilia Romagna)

Mini-VREM prevede lo sviluppo di una piattaforma di auto-apprendimento per la rianimazione cardio – polmonare con software specificatamente dedicato alla RCP. cardiaco.

PARLOMA – Improving life quality of deaf-blind people (Campania)

Il progetto propone lo studio e lo sviluppo di un prototipo per la comunicazione remota fra persone affette da sordo-cecità.

Quick Quest_il modo più rapido per formarsi (Campania)

Il progetto si basa sulla creazione di una home page a sei riquadri, in ognuno dei quali è disponibile un video in webcam di un docente online. L’idea è quella di creare un network di docenti disponibili per ripetizioni online 24/24h, con i quali è possibile interagire in tempo reale.

SMARTCITY: la tecnologia a vantaggio dei cittadini, miglioriamo la mobilità e l’aria che respiriamo  (Piemonte)

Il progetto consiste in un’applicazione per smartphone rivolta ai parcheggi a pagamento con l’obiettivo di migliorare e agevolare la mobilità cittadina, ridurre la produzione di CO2 e micro polveri, semplificare il controllo e la gestione della mobilità, introdurre metodi di pagamento flessibili.

SpazioD web app. Aiutiamo le donne a conciliare lavoro-famiglia e valorizziamone i loro talenti (Puglia)

Il progetto SpazioD consiste in una app per il mondo femminile sul tema dell’empowerment femminile, per favorire la conciliazione famiglia-lavoro e permetter così alle donne spendersi con più successo nel mercato del lavoro creandosi un proprio profilo professionale.

ThePrimate® k.Edge – The Universal Knowledge Platform  (Lazio)

ThePrimate® k.Edge è una piattaforma sul web, su criteri di base di “social-networking” e “knowledge-capture” per la fruizione e la disseminazione della Conoscenza Universale.

 

Post
pubblicato da Administrator il 2012-10-15 08:23:00

Quando chiediamo alle creative che aprono una vetrina in SpazioD “Che cosa ti ha spinto a cominciare la tua attività?” la risposta è spesso: il desiderio di produrre da me gli accessori che avrei voluto indossare e che faticavo a trovare. Non stupirà allora sentire quasi le stesse parole da Cecilia Bringheli, giovanissima ideatrice di C.B. Made in Italy, brand di calzature nato nel 2010 e rapidamente divenuto un must per i cultori di semplicità ed eleganza.

L’idea”, racconta in un'intervista, “è nata da una semplice esigenza: odiavo i tacchi e non trovavo scarpe basse da donna che mi piacessero, a parte le ballerine… Allora ho deciso di farle io disegnando delle scarpe basse e comode, di altissima qualità, fatte a mano, che potessero essere modernamente senza tempo e divertenti anche perché possono esser fatte di tutti i colori e fantasie e sono utilizzabili in quasi tutte le stagioni ed adattabili a qualunque mood di una donna e di un uomo!”.

Dal buon gusto personale di Cecilia comincia un'avventura imprenditoriale che pensiamo sia interessante scoprire perché, come altre volte, gli esempi di successo possono ispirarci motivazione e ottimismo.

L'idea di C.B. Made in Italy è semplice: mocassini e slippers con suola bassissima in pelli e tessuti colorati, con moltissime varianti. Per la vendita, utilizza interamente i canali online (il sito è http://www.cbmadeinitaly.com/). Ha avviato da poco anche una collaborazione con il web store delle Muzungu Sisters, in cui espone un modello creato con i tessuti di Missoni.

Insomma, un mix di artigianato tradizionale e innovazione tecnologica che sta conquistando anche celebrities come Madonna e Diane Kruger.

Passione, talento, determinazione hanno portato una giovane donna di 27 anni a un successo globale.

Impossibile seguire il suo esempio? Con queste doti e delle buone idee, senza dimenticare un finanziamento iniziale e un po' di fortuna, noi crediamo che sia possibile.

Post
pubblicato da Administrator il 2012-10-09 10:49:00

Dall'Unione Europea una buona notizia: il Parlamento Europeo ha approvato due risoluzioni in cui si afferma la centralità della donna e il suo ruolo chiave nello spazio economico, in particolare come motore dell’economia sostenibile

Le donne sono agenti primari nella promozione di modelli di consumo più sostenibili e il loro apporto è determinante per una società che voglia essere economicamente ed energeticamente efficiente e socialmente equa.

Da Strasburgo arriva quindi l'invito a tutti gli stati membri a promuovere le pari opportunità e ad eliminare gli squilibri di genere ancora esistenti in termini di accesso al lavoro, qualifiche e reddito: introdurre sistemi di "quote", sia in politica sia nelle imprese, contrastando al contempo gli stereotipi relativi all’esistenza di lavori "femminili" e "maschili".

Sono poi da migliorare le politiche di conciliazione della vita lavorativa e familiare, attraverso adeguati servizi assistenziali, e strategie di pianificazione urbanistica e di trasporto pubblico sostenibili.

Anche dall'Italia, però, arriva qualche nota positiva. Il Ministro del Welfare, Elsa Fornero, ha firmato il decreto interministeriale che metterà a disposizione un fondo da 234 milioni di euro per incentivi le assunzioni di giovani e donne.

Il fondo sarà operativo da lunedì 8 ottobre 2012 fino alla fine di marzo 2013. La misura, che ha carattere straordinario, prevede di riconoscere ad aziende private incentivi da destinare al sostegno dell’occupazione dei giovani e delle donne.

In particolare i contributi saranno riconosciuti per contratti di lavoro stipulati con giovani di età fino a 29 anni o con donne indipendentemente dall’età anagrafica, nei seguenti casi:

- assunzioni a tempo indeterminato;

- trasformazione di contratti a tempo determinato o di collaborazione in rapporti di lavoro a tempo indeterminato;

- assunzioni a tempo determinato, relativi sempre a giovani o donne, proporzionali alla durata del contratto.

Ci sembrano segnali importanti, che fanno vedere un po' di luce in questo tempo di crisi!

 

Post
2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 6 of 12
▶ Archivio (58) ▼ Archivio (58)
▶ 2012 ▼ 2012
ULTIMI ISCRITTI
Warning (2): Invalid argument supplied for foreach() [APP/views/themed/spd/elements/ultimi_iscritti.ctp, line 5]
Sito patrocinato da
Fondazione Vodafone Donna Moderna