Warning: Illegal string offset 'file' in /home/micocci1/public_html/cake/libs/debugger.php on line 632

Warning: Illegal string offset 'line' in /home/micocci1/public_html/cake/libs/debugger.php on line 632
Warning (2): mysql_connect() [function.mysql-connect]: Headers and client library minor version mismatch. Headers:50554 Library:50637 [CORE/cake/libs/model/datasources/dbo/dbo_mysql.php, line 561]
Blog | SpazioD

Login to SpazioD

Nuovi utenti

Se non sei ancora utente di SpazioD, registrati!
Registrati
Accedi con Google
Home tematica Forum Blog Il mio Blog
Cerca il Blog
                               mostra tutti i blogger attivi   mostra tutti i post
Torna alla home del blog
pubblicato da Administrator il 2013-02-28 09:29:00

Scrivo questo post mentre il mio Paese pare ancora intontito da un risultato elettorale quanto mai incerto. Ma non è questa la sede per parlare delle elezioni 2013, lasciamo l’esito di queste ultime alle analisi di dotti politologi o sociologi che mi auguro possano spiegarci cosa sta succedendo e soprattutto cosa succederà di qui a breve in questa Italia martoriata.

Quello di cui mi interessa parlare oggi è l’esultanza dimostrata da alcuni sostenitori del Movimento 5 Stelle per la massiccia presenza di donne all’interno del neo partito: che si condividano o meno le idee e gli intenti di quest’ultimo, ciò che mi preoccupa e mi inquieta è quello che mi pare un vago spirito acritico su queste questioni. Si tratta senza dubbio di un enorme passo avanti in un mondo, quello dei partiti, tradizionalmente dominato dagli uomini. E tuttavia, prima di esultare, è necessario riflettere ad un livello più ampio sulla presenza femminile nell’arena pubblica. Va da sé che giovane e donna non sono caratteristiche che per forza di cose garantiscano integrità, preparazione e spiccata intellighenzia politica. E’ per  questo che io le quote rosa non le voglio. E non voglio alcun provvedimento che elevi queste ultime a  istituzione nel mondo politico o in quello aziendale.  Non credo assolutamente che siano le quote rosa a garantire la parità dei sessi, ferma restando la mia viva convinzione che una più massiccia presenza femminile all’interno della politica e delle aziende sia quanto mai auspicabile, anche per rendere più “viva” e competitiva l’economia del Vecchio Continente.  E mentre la Commissione Europea si affanna ad adottare misure e provvedimenti perché i grandi gruppi aziendali assicurino una quota minima del 40% per il sesso sottorappresentato tra i membri non esecutivi dei CdA, io vorrei soltanto che nei Paesi dell’Unione vengano promossi  tutti quei servizi che consentirebbero alle donne  di studiare, lavorare e prendersi cura della propria famiglia senza sacrificare nessuna di queste sfere e senza soccombere:  asili nido aziendali e all’interno delle università, promozione di nuove e più elastiche forme lavorative, un welfare specie in ambito sanitario più capillare ed efficiente. Sono questi i capisaldi da cui ripartire. Sono certa che se faremo passi avanti in questi ambiti, non ci sarà più bisogno delle imbarazzanti quote rosa perché le donne sono perfettamente ed egregiamente in grado di prendersi la loro rivincita e conquistare le posizioni che meritano.

 

Marianna Lentini

blog comments powered by Disqus
▶ Archivio (58) ▼ Archivio (58)
▶ 2012 ▼ 2012
ULTIMI ISCRITTI
Warning (2): Invalid argument supplied for foreach() [APP/views/themed/spd/elements/ultimi_iscritti.ctp, line 5]
Sito patrocinato da
Fondazione Vodafone Donna Moderna